Vittori Lab: Tecnologia moderna dall’Italia, ma a Monaco

Il 21 di Novembre si è svolta presso l’Italienisches Kulturinstitut München, l’inaugurazione della mostra VittoriLab, preceduta dalla conferenza del Professor Arturo Vittori, architetto e designer, nonché fondatore dello studio Architecture and Vision.

Iniziata la conferenza e fatti i dovuti i saluti, abbiamo avuto il piacere di avere in contatto video skype l’astronauta Roberto Vittori, fratello dell’architetto, che ha speso le giuste parole per parlare della sua esperienza e lasciarci qualche nozione di stimolo riguardante la tecnologia. La conferenza ha inizio quando il professore inizia a parlarci del VittoriLab.

Promosso dall’Univeristà IUAV di Venezia, questo progetto mette alla portata degli studenti nuovi strumenti tecnologici e nuovi stimoli lavorativi che puntano alla creazione di veri e propri progetti fisici, dal disegno alla realizzazione. Le slide che scorrono partono da oggetti basilari, ma creati e realizzati da studenti dell’Università, riguardanti l’età infantile come Emmo: “Un giocattolo interattivo progettato per stimolare la crescita di bambini ipovedenti dai 4 ai 6 anni.”

Ma subito si arriva a ciò che interessa di più ed ha un tema sociale rilevante come Mine Sweeper One, chiamato amichevolmente Arduino: “E’ un sistema di unità robotiche indipendenti a basso costo destinato alla ricerca ed alla localizzazione delle mine post-belliche.”

o ancora Warka del quale potrete prendere visione qui. Troverete invece maggiori informazioni sugli oggetti presentati ma in maniera riassuntiva qui (link).

Inoltre non ci si è certo risparmiati nel portare i prototipi di questi progetti, che ho avuto la fortuna di visionare e anche di comprendere praticamente grazie alle cortesi risposte del professor Vittori, che si è dimostrato professionale anche in una situazione meno ufficiale. L’impressione dunque è buona, seppure alla mia domanda riguardante il loro rapporto con le multinazionali, la risposta è stata molto franca e diretta: <<Ben vengano i proventi delle aziende private, che permettono agli studenti di fare il loro lavoro>>.

In ogni caso la ricerca del VittoriLab è varia e non tratta solo di tecnologie sociali, ma anche mediche, d’aviazione, di mobilità, di risorse e perfino dello spazio, tutte le prospettive sul sito ufficiale .

Purtroppo tutto ciò non è avvenuto in Italia, e l’Italia non è di certo il target principale di questi prodotti, non a caso durante la conferenza, la maggior parte delle slide utilizzavano l’ormai internazionale inglese, e non a caso, pare anche stupido dirlo, ci trovavamo a Monaco di Baviera.

La mostra è aperta a tutti dal 22.11.2012 al 18.01.2013 presso l’Istituto Italiano di Cultura di Monaco di Baviera in Hermann-Schmid-Straße 8.

Se capitate in zona, fateci un salto!

Massimo Citino

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...